Informazioni tecniche

La prima revisione deve essere sostenuta 4 anni dopo la prima immatricolazione. Le successive revisioni devono essere effettuate con cadenza biennale. Queste scadenze si applicano per autovetture, autocaravan, autoveicoli per trasporto promiscuo, autoveicoli adibiti al trasporto di cose o ad uso speciale e di massa complessiva non superiore ai 3.500 Kg (per semplicità, tutti i veicoli che si possono guidare con la Patente B). Dal 2003 tali scadenze si applicano anche per motoveicoli e ciclomotori. La Tariffa di € 66,88 prevista dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti è la stessa per qualsiasi tipologia di veicolo ed in qualsiasi Centro Revisioni autorizzato.

 

Per effettuare la revisione presso il nostro Centro, è sufficiente prenotare o presentarsi direttamente con il veicolo e la CARTA DI CIRCOLAZIONE ORIGINALE.

Il pagamento del corrispettivo viene effettuato direttamente e interamente al nostro Centro, che rilascia la ricevuta e provvede al versamento dei diritti MCTC sul cc. Postale 9001 evitandovi inutili perdite di tempo presso gli Uffici Postali.

La revisione del veicolo verifica lo stato e l'efficienza dei seguenti dispositivi:

  • dispositivi di frenatura (freno a mano, di servizio)
  • sterzo (cuscinetti, fissaggio, stato meccanico)
  • visibilità (vetri, specchietti, lavavetri)
  • impianto elettrico (proiettori, luci, indicatori)
  • assi, pneumatici e sospensioni telaio (carrozzeria, porte, serrature, serbatoio)
  • effetti nocivi (rumori, gas di scarico)
  • identificazione veicolo (targa, telaio, sigla motore)
  • altri equipaggiamenti (avvisatore acustico, cinture di sicurezza anteriori e posteriori, gancio traino e/o altri dispositivi installati)

Se la visita ha esito positivo viene rilasciata un'etichetta adesiva che riporta l'esito della revisione e che verrà applicata sulla Carta di Circolazione.

L'etichetta mostrerà la dicitura:

  1. "ESITO REGOLARE", nel caso in cui il veicolo abbia superato il controllo.
  2. "ESITO RIPETERE", nel caso in cui il veicolo non abbia superato il controllo e dovrà presentarsi a nuova visita entro un mese (il veicolo può continuare a circolare per un mese solo se l'utente ha provveduto ad effettuare le opportune riparazioni degli impianti indicati come non efficienti presso un'officina di fiducia e facendosi rilasciare dalla stessa la dovuta certificazione dei lavori svolti).
  3. "ESITO SOSPESO DALLA CIRCOLAZIONE", nel caso in cui sul veicolo, oltre a non aver superato il controllo, siano state riscontrate gravi anomalie tali da non renderne sicura la circolazione su strada. Può circolare solo in giornata, per andare dal meccanico a una velocità non superiore di 40 km/h, e nel giorno in cui dovrà sostenere una nuova prova di revisione.

Chi circola senza aver sottoposto il proprio veicolo a revisione è soggetto al pagamento della sanzione amministrativa.